Tartufo
La storia del Tartufo
 
La cerca 
Viene denominato "tartufaio" colui che armato di cane, esperienza ed un po' di fortuna si prodiga nella ricerca del prezioso tubero. Per essere in regola con la legge il tartufaio deve possedere un tesserino di riconoscimento che lo abilita alla ricerca in quasi tutti i luoghi.Il tartufaio deve però agire nel rispetto della natura circostante e delle proprietà altrui. Dopo aver individuato la zona interessata deve scavare concludendo l'operazione con la raccolta ; in seguito deve rimettere a posto le zolle di terreno che ha spostato.Per un ricercatore esperto tutte queste operazioni sono scontate anche perché di solito chi pratica questo lavoro solitamente non vuole lasciare tracce dietro di sé.
Elemento fondamentale ed insostituibile che accompagna il tartufaio in ogni ricerca é il cane, vero protagonista della situazione
lagotto
Il Lagotto romagnolo appartiene all'unica razza riconosciuta ufficialmente come specializzata nella ricerca del tartufo.Si tratta di una antica razza presente sin dal XVI secolo nel territorio di Comacchio e nelle lagune ravennati in seguito diffusasi nelle zone della romagna nel XIX secolo. Ad ogni modo il fattore della razza non é determinante, perché qualsiasi tipo di cane,se debitamente addestrato può essere un potenziale ricercatore di tartufi.
L'aspetto generale del Lagotto è rustico, forte e ben proporzionato, se ne intuisce la funzionalità nel lavoro; l'espressione è attenta, intelligente e vivace. Questo cane può essere impiegato nella cerca di ogni varietà di tartufi. Taglia media.
 
border collie
Il Border Collie è un cane paratore di greggi, grande protagonista in agilità: ha naturali capacità di apprendimento ed elevatissimo tasso di addestrabilità; solitamente allegro, vivace ed ardito, di buona tempra ed instancabile lavoratore. L'unico cane che usa orecchie, occhi, naso e queste sensibilità lo rendono un cane da trattare con intelligenza e rispetto. In Francia è sempre fra i primi nel campionato nazionale ricerca tartufi. Taglia medio-piccola.
spinone italiano

Lo Spinone Italiano (Griffone a pelo duro) è fra i migliori cani continentali da ferma. Il suo mantello roaneo argenteo a pelo forte lo rende adatto ad ogni clima e ad ogni ambiente; La sua barba è una difesa contro l'attacco della vipera; il pelo lo protegge anche dall'acqua e dal gelo. La sua cerca sistematica lo rende il miglior cane da tartufo bianco. Carattere socievole, docile e paziente, resistente alla fatica, entra con disinvoltura nei rovi e nell'acqua fredda: ha spiccate attitudini al trotto ampio e veloce ed è naturalmente un ottimo riportatore.Taglia media.


CALENDARIO RACCOLTA TARTUFI IN PIEMONTE

La L.R. 10/2002 "Testo unico delle leggi regionali in materia di raccolta, coltivazione, conservazione e commercializzazione dei tartufi" all'art. 9 dispone che il calendario di raccolta del tartufo sia unico per tutto il territorio regionale, e che venga stabilito dopo aver sentito le Province. Per le variazioni rispetto a quanto previsto dall'art. 6 della L. 752/85, in relazione alle condizioni climatiche ed ambientali del territorio è necessario acquisire il parere del Centro di Studio sulla Micologia del Terreno di Torino.

Di seguito viene presentato il calendario che individua i periodi dell’anno nei quali è normalmente consentita la raccolta dei tartufi >>>segue

IDONEITA' ALLA RACCOLTA DEI TARTUFI (Piemonte)

Le competenze in materia di rilascio, rinnovo e vidimazione annuale dei tesserini, dal 1 gennaio 2003, sono state attribuite alle Amministrazioni Provinciali.
Gli indirizzi sono i seguenti: >>>segue